Cosa dicono i CEO che fanno davvero Business Agility?

Quali sono le considerazioni degli amministratori delegati sull’adozione di Agile che, di fatto, preoccupa molti, ma attira con forza i veri leader?

Il White Paper di Talkfields raccoglie la voce di sette amministratori delegati che hanno sperimentato l’adozione di Agile nelle loro organizzazioni.

Le tre domande fondamentali sono:

  • L’implementazione Agile è così semplice?
  • Quali blocchi lo hanno sfidato?
  • Come hanno reagito le persone?

Beh, la più grande sfida per la gestione tradizionale – fatta da chi vuole avere il controllo, definire una modalità gerarchica di lavorare con linee temporali prefissate e date e impegni arbitrari che sono imposte sui lavoratori – è un cambiamento totale, perché bisogna uscire completamente dal contesto e saper dare una spinta sistema.

Questo è il primo grande blocco: il management deve capovolgere il modo in cui  lavora.

Cosa succede a un’organizzazione esistente che decide di abbracciare Agile, e come  possono un team agile e le “funzioni burocratiche” collaborare davvero?

In definitiva “team agili” e “funzioni burocratiche”  hanno bisogno entrambe di abbracciare agile affinché tutto funzioni. Se ciò accade, viene migliorata la visibilità del WIP e aumentata il passo con cui si svolgono le attività.

Il più grande cambiamento culturale richiesto da un’organizzazione  per abbracciare l’agile è quello di ridefinire il successo da “deve funzionare perfettamente in ogni caso” a “deve funzionare sufficientemente bene la maggior parte tempo”. A prima vista questo sembra un grosso passo indietro – sicuramente vuoi che il tuo prodotto o servizio funzioni perfettamente esattamente quando serve, giusto?

Il problema però,  è che se per tutto il tempo sei impegnato a lavorare per costruire  la perfezione, non hai consegnato nulla.

Così facendo, quello che succede è che:
per avere qualcosa che possa soddisfare l’80% dei tuoi utenti il tuo Team passa settimane, mesi, a pianificare e modificare per soddisfare esattamente lo 0% dei tuoi clienti/lead perché nel frattempo non ha lanciato nessuna campagna di marketing e nessun test di gradimento.

Agile richiede cambiamenti comportamentali – non solo da parte di chi è operativo, ma anche da degli stakeholder aziendali in termini di priorità dei requisiti, tempistiche, ecc.

Inoltre, non tutte le organizzazioni sono adatte per Agile – Agile è più necessario dove i requisiti e le priorità sono dinamici e richiedono variazioni rapide come ad esempio il marketing.

Quindi l’organizzazione al posto di  cercare o creare un approccio big bang, ha bisogno di trovare dove è richiesto un approccio agile e quindi formare tutti gli attori nei fondamenti di Agile.

Vuoi leggere il white paper integrale? Scaricalo cliccando QUI!

0

Potrebbe interessarti anche

Agile Marketing Italia will be the first to offer ICAgile’s Agile Marketing certification in Germany.
Agile Marketing arrives in Germany with the country’s first Accredited Course
marketing-backlog-agile-marketing-italia
Perché è importante prendersi cura del Marketing Backlog?
miti-agile-marketing-agile-marketing-italia
Sai riconoscere se stai facendo fake Agile?
costi-processi-marketing-inefficienti-agile-marketing-italia
I 5 costi nascosti di un processo di marketing scadente
l'importanza-del-feedback-agile-marketing-italia
L’importanza del feedback. Come darlo bene e come riceverlo in modo che sia utile
nuove-sfide-marketing-agile-marketing-italia
Le nuove sfide del Marketing si vincono con la Formazione

Lascia un commento