Non mollare: sono i piccoli esperimenti quotidiani che fanno il miracolo

Siamo a metà anno e dopo un corso intensivo di 3 mesi sul tema Growth Hacking una cosa  è certa:

non mollare e fai piccoli esperimenti costanti e

Il fatto di misurare ogni cosa, di vedere che il tuo business crescere  per un certo periodo ma che per qualche strana ragione dopo qualche mese torna ad essere tutto piatto può scoraggiare.

Quello che però ho capito, dopo aver sperimentato il fallimento, è che se smetti di ragionare sulle strategie, non fai piccoli passi quotidiani il business ne risente parecchio.

Capita anche a me, che di mestiere “faccio crescere le aziende”, di trovarmi nello sconforto e vi voglio raccontare l’esperimento  fresco fresco di una triste campagna Facebook.

L’ho dovuta cambiare 2 volte e ha contribuito solo per un 30% alla realizzazione dell’obiettivo che avevo in testa quando io invece pensavo al 100%.

Obiettivo: fa scaricare ad almeno 100 contatti l’ebook con i 30 consigli di Email Marketing che Roxana ha scritto per i professionisti

Fase 0: Scriviti l’obbiettivo su un bel foglio colorato e mettilo sul frigo di casa o nel luogo in cui lo puoi vedere ogni minuto. Non deve diventare un incubo ma te lo devi ricordare 😉

Fase 1:  Ho creato sul sito un prodotto digital download  e ho dato qualche indicazione sul contenuto per far capire a chi era rivolto e come utilizzarlo

Fase 2: mi sono costruita una splendida ( per me) Landing Page.
Fa figo il nome ma è a tutti gli effetti una pagina web di un sito che ha una specifica funzione. In questo caso è stata fatta per inserire email e scaricare ebook.

Fase 3: faccio una sponsorizzazione Facebook

Il nulla…solo 18 click

Qui cominciano le prime domande e qualche giorno dopo ho la fortuna di poter lavorare sotto la guida di Rosario Toscano.

Capisco che la mia strategia ha un difetto sostanziale: l’immagine dell’ebook copre la richiesta di inserimento dei dati, quindi rende fuorviante per l’utente che abbandona.

Fase 3: Siccome non ho abbastanza tempo per  sistemare la pagina, imposto una nuova strategia. Post Facebook con A/B Test che va dritto dritto alla pagina per scaricare l’ebook. Esteticamente non perfetta ma una immagina piace di più dell’altra e quindi decido di mettere più budget su quella che realizza il miglior risultato.

Fase 4: verifica dell’obiettivo. Accidenti, sono sotto i 100, come posso fare?
A Roxana viene un’idea: inserire il link per scaricare l’ebook in un gruppo Facebook che  è interessato al tema.

Fase 5: verifica obiettivo. 120 Download 🙂

WOW! E’ fatta!

Morale della favola: le strategie digitali hanno tutte senso ma vanno continuamente verificate e modificate.

Ciò che  è vero sulla carta non sempre viene usato dai nostri utenti nel modo in cui noi immaginiamo.
Soprattutto non è sempre vero che ciò che sembra corretto a noi è corretto anche per il nostro pubblico.

Quindi che fai ora che hai letto questo articolo? Prendi un bel foglio, imposti un obiettivo e una strategia e poi ogni giorno controlli cosa accade.
Devi cambiare? Fallo, non avere paura.

0

Potrebbe interessarti anche

Agile Business Day: il caso della Product Discovery Strategy
Agile business day: il caso Product Discovery Strategy
framework DACI per prendere decisioni efficaci agile marketing
Come prendere decisioni migliori con il framework DACI
agile_marketing_team_playbook
Team Playbook: nuovi metodi per un’azienda smart

Lascia un commento